Pollo italiano e carni bianche: le più consumate in Italia

pollo

Nonostante l’avanzata delle tendenze veg le donne non rinunciano alla carne, in particolare alle carni bianche, le più consumate. A rivelarlo la recente ricerca Doxa- Unaitalia che ha indagato le abitudini delle donne italiane a tavola. Se è vero infatti che la maggioranza delle donne ammette di aver ridotto il consumo di molti tipi di carne (il 63% i salumi e prosciutti, il 57% quella rossa, il 55% quella di maiale), la quasi totalità (oltre il 90%) continua a portarla in tavola. E tra le carni, non c’è dubbio, il pollo è quella preferita e più consumata. Sette donne su dieci ne mangiano almeno una volta a settimana, una su cinque (19%) fino a 3-4 volte.

Il petto di pollo in padella è il piatto preferito dalle italiane (59% delle preferenze), seguito dal pollo al forno (57%) e dall’insalata di pollo (43%). Grandi classici che mettono d’accordo le donne di tutte le generazioni. Ma mentre le over 35 continuano ad apprezzare anche altri piatti della tradizione come il pollo alla diavola e allo spiedo, le millennials sperimentano soluzioni nuove e moderne. La carne di pollo cucinata con ricette etniche (al curry, alle mandorle, tacos di pollo) risulta tra i piatti più apprezzati dalle giovani donne, che premiano più delle over 35 anche soluzioni meno impegnate, ma anche pratiche e veloci, come i nuggets, i bocconcini e gli hamburger di pollo.

Perché il pollo? È amico della forma fisica, alleato del benessere e versatile in cucina. Secondo le donne italiane il pollo e le carni bianche sono, tra tutte, le migliori alleate in cucina, apprezzate per molti motivi: sono magre e nutrienti, pratiche e veloci da cucinare, versatili per molte ricette, adatte a uno stile di vita sano.

“La carne – spiega Luca Piretta, nutrizionista e gastroenterologo – è un alimento dall’elevato valore nutritivo, consumarla offre dei vantaggi in termini di prevenzione delle carenze di quei nutrienti e micronutrienti necessari per il nostro fabbisogno come la vitamina B12, lo zinco, il selenio, il ferro. In particolare il pollo e le carni bianche, che offrono indubbi vantaggi in termini di quantità e qualità dei grassi, possono essere consumate liberamente fino a 3-4 volte la settimana: sono un’ottima fonte di proteine e sono caratterizzate da un’elevata digeribilità, nonché da un ragionevole apporto calorico”.

CONDIVIDI