Papaya salad

La Som Tam, l’insalata piccante, è un classico piatto tipico thailandese che nulla ha a che vedere con i piatti che gli occidentali hanno in mente quando si parla di questa realtà gastronomica, quindi cibi fritti e unti o con pesce e riso. Questa insalata è un classico street food diffusissimo in tutto il territorio thailandese. Questa è un’insalata, come si può dedurre dal nome, amata sia dai locali che da turisti e stranieri. Questa splendida alternativa è una leggera e fresca opzione, rispetto alle ricette bollenti e fritte della cucina delle Thailandia. In Europa non lo si conosce tanto, ma una volta provato non si scorda più.

Ovviamente in un certo senso scalda anche questa gustosa insalata: infatti essa è piccante. La gradazione del piccante è di solito regolata sul momento, quindi se andate nel Paese esotico vi domanderanno se la desiderate “little spicy” o “very spicy”. Tenete presente che quando in queste zone si parla di molto piccante, si intende davvero molto, molto piccante. Oltre al peperoncino, a dare la piccantezza è anche la papaya fresca del genere verde.

Questo frutto cresce e si consuma in Thailandia, ma si può reperire online o in negozi specializzati. La papaya deve essere verde, acerba e soda, con la polpa bianca. Nella ricetta vi sono anche altri ingredienti inusuali in Europa, ma sostituibili: come lo zucchero di palma che si può sostituire con miele di castagno e la salsa di pesce, sostituibile con della normale salsa di soia.

Il piatto non necessita di cottura, è perfetto quindi per un pasto estivo tutto da gustare. Il piccante con il retrogusto dolciastro rende questa insalata esotica, rinfrescante e imperdibile. La chiave della ricetta è rappresentata dal mortaio, è grazie al pestare infatti che la papaya assorbe i diversi ingredienti e la giusta consistenza per essere mangiata con gusto.

Ingredienti per 2 persone

  • Due tazze di papaya verde
  • 4 pomodori ciliegini
  • 5 fagiolini
  • 2 peperoncini piccanti
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cucchiaio di salsa di pesce (salsa di soia)
  • 1 cucchiaio di zucchero di palma (miele)
  • Mezzo lime
  • 2 cucchiai di arachidi tostate

Ricetta

In primo luogo schiacciate l’aglio. Proseguite lavando e tagliando i fagiolini, i pomodori ed il peperoncino. La quantità di questo dipende dal grado di piccantezza che desiderate. Tagliate infine a julienne la papaya verde. In un mortaio mettete la papaya, il peperoncino e l’aglio. Pestate il tutto per qualche minuto. Quando la papaya risulterà essere morbida, aggiungete gli ingredienti liquidi, quindi il miele, il succo di lime, la salsa di soia e amalgamate bene il tutto per qualche minuto. Questa fase è importante, per far sì che il frutto diventi morbido e che i sapori si uniscano fra loro.

Una volta pestato il tutto con il mortaio, la papaya dovrebbe avere l’aspetto simile a quello di spaghetti. Questi avranno assorbito gli ingredienti liquidi. L’insalata è fresca, e quindi è sostanzialmente pronta. Non resta che impiattare e aggiungere ad ogni piatto le arachidi tostate.

Curiosità

Nella terra d’origine al posto delle arachidi tostate, non è raro siano proposti gamberetti essiccati o granchi fatti fermentare in acqua e sale.

SHARE