Se pensate che la carota sia solo arancione, vi sbagliate. Sempre più diffusa è la carota nera: una varietà poco nota ma che possiede moltissime proprietà benefiche. Essa presenta diverse colorazioni: si va dal giallo, al bianco al rosso acceso. La carota nera, detta anche purple carrot, è molto diffusa nei paesi d’Oriente, in India e Cina. Qui viene abitualmente utilizzata in cucina e sin da tempi antichi si conoscono le sue innumerevoli proprietà benefiche. Le proprietà di questo tipo di carota, sono vicine a quelle dei mirtilli, delle prugne e dell’uva: dal momento che possiedono un’alta percentuale di antociani. Questi elementi conferiscono a questo delizioso ortaggio un forte potenziale antiossidante che favorisce la prevenzione e la riduzione dei radicali liberi, contro l’invecchiamento. Oltre a questo, esse sono note per avere effetti antinfiammatori, circolatori e per contrastare eventuali danni dati dai raggi cattivi del sole.

Se un tempo reperire la carota nera non era semplice, sempre più spesso la ritroviamo oggi nei supermercati e nelle coltivazioni. Esse infatti non richiedono particolare attenzione o difficoltà nel coltivarle, con qualche seme ognuno può avere qualche carota da raccogliere nel proprio orticello. Le carote nere sono degli alimenti perfetti per chi è a regime alimentare dietetico, poiché sono davvero povere di grassi: solo il 5%. Il resto è essenzialmente costituito da carboidrati, con poche proteine. In piccola parte contengono anche Sali minerali e vitamine A, B, C. Queste proprietà nutritive rendono le carote nere benefiche per il corpo umano.

Il microcircolo, l’apparato digerente, il fegato, la pelle ne risultano beneficiati. Qualche teoria inoltre parla di un effetto positivo per coloro che seguono un regime alimentare dimagrante: l’alto contenuto di fibre fa sì che spezzino la fame e aiutino a prevenire la ritenzione idrica e quindi la cellulite.

La carota nera è possibile consumarla cruda, dopo aver rimosso la scorza. Grattugiata in insalata, oppure intera come snack alla mano. Saltata in padella con un filo d’olio e un po’ di cipolla è perfetta per accompagnare un secondo di pesce o di carne. Essa è anche molto usata per fare smoothies e centrifughe. L’alta percentuale di pigmento presente nella carota nera, rende questo ortaggio un efficace colorante alimentare naturale, infatti è un elemento spesso presente in moltissimi succhi in commercio come colorante.